Stadia

Al Game Developers Conference a San Francisco, Google ha presentato il suo primo prodotto di game streaming, Stadia. Google Stadia può eseguire lo streaming di giochi su qualsiasi dispositivo, dai telefoni Android ai dispositivi Chromecast. Sicuramente quasi ognuno di noi avrà il dispositivo necessario per utilizzare il servizio, dato che Google ha sottolineato che non servirà una parte hardware tanto potente, la “console” è essenzialmente un piccolo server, che andrà a salvare tutti i progressi dei giochi su internet.

Caratteristiche tecniche:

Stadia è basata su Linux, al lancio supporterà il gameplay 4K @ 60FPS e stanno lavorando per aggiungere il supporto 8K @ 120FPS in futuro. Hanno collaborato con AMD per creare una GPU personalizzata per il proprio data center. Quella GPU ha 10,7 teraflop di potenza, 56 unità di calcolo e memoria HBM2. La CPU ha un processore x86 personalizzato con clock a 2,7 GHz, hyperthreaded e AVX 2. La memoria arriva a 16 GB in totale con una velocità di trasferimento fino a 484 GB e una cache L2 + L3 di 9,5 MB.

Controller:

Google dopo la presentazione di Stadia ha annunciato un altro componente hardware: Stadia Controller; non è necessario per utilizzare il servizio, ma include alcune funzioni speciali che renderanno l’esperienza più completa. Il controller si connette ai server di Google tramite WiFi per un’esperienza senza latenza e senza lag. Il controller include anche un pulsante per l’assistente Google e un pulsante Condividi per caricare sessioni direttamente su YouTube. Però allo stesso tempo si potrà utilizzare un controller USB standard o un mouse e una tastiera. Google offrirà il controller in tre colori entro la fine dell’anno.

Stadia controller

 

Google vuole che Stadia sia la comunità centrale per giocatori, creatori e sviluppatori. Google ha detto che non esiste una piattaforma di gioco attuale in cui i giocatori e i creator di YouTube possano riunirsi. Quindi grazie a Stadia tutti i creator potranno trasmettere in streaming direttamente su YouTube e grazie alla funzione Crowd Play si creerà una lobby che consentirà agli spettatori di entrare direttamente nel gioco e giocare con il creatore.

Giochi e Prezzo:

Parlando invece di giochi, durante la presentazione si è notato subito la collaborazione con svariati prodotti già esistenti sul mercato: Assassins Creed Odyssey, Doom Eternal, NBA 2K19 e Shadow of The Tomb Raider. Google non ha condiviso molte informazioni sui dettagli del lancio e sui prezzi e quest’anno arriverà negli Stati Uniti, in Canada e in gran parte dell’Europa. Google condividerà maggiori dettagli a riguardo e prezzi più avanti questa estate.