Recentemente Google ha rilasciato una nuova versione del suo sistema operativo (Wear OS) per tutti gli wearable, vi starete chiedendo cosa cambia? Un bel niente, se non il nome!

Si presume che l’azienda abbia effettuato il rebrand di Android Wear affinchè potesse attirare maggiore utenza, in tal modo anche utenti iOS non trovando la scritta Android sarebbero più propensi all’acquisto (Anche se io personalmente ne sconsiglio l’acquisto, in quanto possedendo un Ticwatch E ed un iPhone X mi accorgo che la gestione è limitata ed in più sono prive molte funzioni tra cui la risposta alle chiamate e alle notifiche).

Andiamo a vedere insieme la lista dei dispositivi supportati:

  • Casio PRO TREK Smart WSD-F20
  • Casio WSD-F10 Smart Outdoor Watch
  • Mobvoi Ticwatch S & E
  • Polar M600
  • ZTE Quartz
  • TAG Heuer Connected Modular 41
  • Huawei Watch 2 (cellular versions)
  • Fossil Q Venture
  • LG Watch Sport
  • Louis Vuitton Tambour
  • Michael Kors Sofie
  • Montblanc Summit
  • Hugo BOSS BOSS Touch
  • Movado Connect
  • Tommy Hilfiger 24/7 You
  • Guess Connect
  • Gc Connect
  • Fossil Q Founder 2.0
  • Fossil Q Marshal
  • Fossil Q Wander
  • Michael Kors Access Bradshaw
  • Michael Kors Access Dylan
  • TAG Heuer Connected Modular 45
  • Diesel Full Guard
  • Emporio Armani Connected
  • Fossil Q Explorist
  • Michael Kors Access Grayson
  • Fossil Q Control
  • LG Watch Style
  • MIsfit Vapor
  • Nixon Mission
  • Huawei Watch 2 (non-cellular versions)

Si tratta dunque di tutti quei smartwatch che hanno già ricevuto Android Wear O.

Per maggiori informazioni qui potete trovare il nuovo sito: https://wearos.google.com/

Se siete interessati ad uno smartwatch economico e che funziona bene indipendentemente dal sistema operativo che utilizzate vi consiglio di leggere il nostro articolo sull’Amazfit Pace 2.