Dopo la discussione nata su Reddit ed alimentata da John Poole (fondatore di Geekbench), la Apple ha rilasciato una dichiarazione ufficiale al portale Techcrunch, riguardante il legame tra il calo di prestazioni degli iPhone e l’usura della batteria. L’azienda di Cupertino ha confermato la nuova gestione energetica introdotta con iOS 10.2.1/11.2.

Lo scorso anno Apple, a seguito di problemi riscontrati sugli iPhone 6 e riguardanti la batteria, annunciò un aggiornamento, quello ad iOS 10.2.1 che avrebbe dovuto risolvere le problematiche riscontrate dagli utenti. Questo nuovo aggiornamento sembra però aver fatto calare in maniera percettibile le prestazioni degli smartphone, tanto da aver creato una infinita discussione su Reddit nella quale uno degli utenti possessore di un iPhone 6 Plus, ha notato dei rallentamenti e ha deciso di effettuare un test. Egli ha mandato in esecuzione Geekbench sul proprio iPhone 6 Plus, registrando un punteggio di 839/1377, contro i 1471/2476 riportati dal sito ufficiale della celebre piattaforma di benchmark. Una differenza notata anche dai possessori di iPhone 6,6s e 6s Plus.

Nella discussione si è anche arrivati ad ipotizzare che Apple, con l’aggiornamento 10.2.1, possa aver messo il suo zampino sulla clock dei processori, al fine di abbassare le richieste di energia e poter dunque controbilanciare il problema citato prima riguardanti le batterie.

Inoltre l’articolo di John Poole che, oltre a confermare quanto segnalato dagli utenti su Reddit, ha notato come queste problematiche si fosse estesa anche agli iPhone 7 a seguito dell’aggiornamento ad iOS 11.2.

Dopo tutti questi problemi riscontrati dagli utenti, l’azienda di Cupertino ha dichiarato:

Il nostro obiettivo è quello di offrire ai clienti la migliore esperienza, che include performance di alto livello e il prolungamento del ciclo vitale dei dispositivi. Le batterie agli ioni di litio diventano con il tempo sempre meno capaci di fornire i picchi di corrente richiesti, oltre ad avere una bassa capacità di ricarica nel tempo. Aspetti che possono causare una spegnimento anomalo dei dispositivi al fine di prevenire danni alle componenti.”

Apple ha inoltre specificato:

Lo scorso anno abbiamo rilasciato una nuova feature per iPhone 6, iPhone 6S e iPhone SE, pensata per ottimizzare i picchi di corrente richiesti e prevenire lo spegnimento improvviso. Abbiamo portato questa nuova funzionalità anche su iPhone 7 con iOS 11.2, con la prospettiva di estenderla anche ad altri dispositivi in futuro.”

Dunque è stato confermato in parte quanto emerso nella discussione di Reddit. Da un lato gli aggiornamenti in questione sono effettivamente intervenuti sulla gestione energetica degli iPhone, al fine di poter bilanciare l’usura delle batterie e il rischio di spegnimenti improvvisi. Dall’altro però Apple ci tene a precisare che la propria attenzione è rivolta a garantire prestazioni di alto livello.

Qualcuno ha addirittura ipotizzato che questa potrebbe essere una sorta di obsolescenza programmata dei dispositivi. Infatti la tesi è confermata dal fatto che sostituendo la batteria non si hanno più problemi di performance. Apple ovviamente non ha confermati questa teoria, ma al contrario ha affermato che questi aggiornamenti sono volti proprio alla salvaguardia della componentistica degli iPhone.

Noi possiamo solo dirvi che sicuramente sentirete ancora parlare di questo argomento, anche perché c’è la probabilità che Apple estenda questa sorta di gestione energetica anche al resto della sua gamma.