Oggi andremo a vedere come installare la recovery TWRP sullo Xiaomi Mi A2. Prima di iniziare con la procedura bisogna mettere in chiaro alcune cose: non installate MIUI precedenti a quella già installata. Questo per via del meccanismo di Anti-Rollback avviato dal team software dell’azienda. Anche se non riguarda tutti quanti i modelli attualmente in commercio, con il passare del tempo questi aumenteranno. Altra premessa lo smartphone deve avere almeno il 75% di batteria residua, onde evitare problemi.

Sblocco del bootloader 

La prima cosa da fare per installare la recovery è proprio lo sblocco del bootloader. Per farlo vi serve un PC Windows con ADB e Fastboot installati ed un cavo USB per il collegamento dello smartphone al PC. Dopodiché bisogna seguire questi step:

  1. Andate su “Impostazioni”-> “Il mio dispositivo” e fate tap 7 volte su “Numero build” (apparirà un pop-up di conferma);
  2. Andate su “Impostazioni” -> “Impostazioni aggiuntive” -> “Opzioni sviluppatore“;
  3. Mettete la spunta a “Debug USB” e “Sblocco OEM“;
  4. Spegnete lo smartphone;
  5. Riavviatelo in modalità Fastboot tenendo premuto Tasto Power e Volume -;
  6. Collegate lo smartphone al PC;
  7. Nella cartella “adb” tenete premuto il tasto Shirt, cliccate col tasto destro del mouse e selezionate “Apri finestra PowerShell qui” oppure “Apri una finestra di comando qui” (a seconda della versione di Windows);
  8. Verificate che lo smartphone sia rilevato con il comando “fastboot devices“, a seguito del quale dovrebbe comparire una stringa alfanumerica con la scritta “fastboot“;
  9. Usate il comando “fastboot oem unlock” per completare lo sblocco del bootloader.

Installazione TWRP

Innanzitutto bisogna scaricare la custom recovery TWRP, da questo link. Una volta scaricata,  il file va spostato nella cartella di ADB (a regola “C:\adb“). Poi bisogna:

  1. Spegnete lo smartphone;
  2. Premete assieme Tasto Power e Volume – per entrare nella modalità Fastboot;
  3. Collegate lo smartphone al PC;
  4. Nella cartella “adb” tenete premuto il tasto Shift, cliccate col tasto destro del mouse e selezionate “Apri finestra PowerShell qui” oppure “Apri una finestra di comando qui” (a seconda della versione di Windows);
  5. Verificate che lo smartphone sia rilevato con il comando “fastboot devices“, a seguito del quale dovrebbe comparire una stringa alfanumerica con la scritta “fastboot“;
  6. Utilizzate il comando “fastboot getvar current-slot” per verificare quale delle due partizioni A/B sia attiva, visto che la TWRP va installata su quella non attiva;
  7. Ipotizzando che sia la partizione B quella utile, scrivete “fastboot flash boot_b -nomefile-.img“; (al posto di -nomefile- dovreste scrivere il
    nome del file TWRP da installare)
  8. Dopodiché utilizzate il comando “fastboot set_active b”;
  9. Tenete premuto il tasto Volume+ e contemporaneamente utilizzate il comando “fastboot reboot” per riavviare in modalità TWRP;
  10. Alla richiesta “Keep System Read Only?” selezionate “Keep Read Only”.

Ottenere i permessi di root

L’ultimo step da effettuare è l’acquisizione dei permessi di root (questo step è facoltativo, ma vi serve in caso di cambiamento di ROM). Per ottenerli bisogna:

  1. Scaricate Magisk e copiatelo nella memoria del telefono;
  2. Spegnete lo smartphone;
  3. Premete assieme Tasto Power + Volume Su per entrare nella schermata di recovery TWRP;
  4. Selezionate “Install“, cercate il file Magisk nella memoria ed installatelo;
  5. Nella home della TWRP selezionate “Reboot” ed attivate lo slot A;
  6. Riavviate nuovamente il telefono, scaricate Magisk Manager ed eseguitelo per verificare che il root sia andato a buon fine.