Come rendere veloce un PC datato.

spesso mi chiedono come far tornare funzionante un PC molto vecchio a cui non parte windows, nel peggiore dei casi invece il PC è così vecchio che non riesce a reggere un classico windows 7, quindi come fare? Molto semplice, dimenticatevi windows.
Non tutti sanno che oltre a Windows e MAC OS esiste anche un terzo sistema operativo molto famoso chiamato Linux, per la precisione GNU/Linux. Questo sistema operativo oltre a essere molto sicuro è anche davvero tanto leggero e quindi gioca a nostro vantaggio.

Logo Linux - tutorial per pc lenti
Differenze tra Linux e Windows

Parto subito dicendo che tra windows e linux ci sono differenze abissali ma noi daremo solo quelle più grandi ed evidenti.
Una delle prima differenze è che su Linux non girano i programmi di windows quindi i file “.exe“, quindi dimenticatevi i programmi come Photoshop, Premiere Pro ecc… “Si esiste un metodo per farli girare ma possiamo parlarne in un altro articolo”. La seconda differenza è l’interfaccia grafica, non è come il classico Windows che conosciamo tutti e varia da distribuzione a distribuzione.

Distribuzioni linux

Quasi al 100% non avete mai sentito parlare di questo Linux, ne tanto meno delle sue tantissime distribuzioni quindi sono qui per aiutarvi.
Esistono davvero tante distribuzioni come ubuntu, xubuntu, fedora, debian ecc… Che fanno tante cose diverse, ad esempio Kali linux è pieno di programmi che servono per la sicurezza informatica, tails os serve totalmente per l’anonimato in rete, addirittura esistono delle distro che permettono di far tornare il PC in vita nel caso in cui non si accende più. Ma alla fine noi, quale dobbiamo scegliere? In basso puoi trovare una lista delle distro più leggere adatte a PC datati.

Distro

Lubuntu
Xubuntu
Arch Linux
Ubuntu
LinuxMint
Puppy Linux
Linux Lite
Knoppix
Peppermint
PCLinuxOS

Installazione su chiavetta USB

Nel nostro caso installeremo xubuntu su una classica chiavetta USB da ameno 4GB di spazio, l’operazione non sarà complicata ma servirà un pò di pazienza, quindi andiamo subito a vedere cosa serve.

– USB da almeno 4GB
– File ISO del sistema operativo
Software YUMI

Andiamo subito a cercare il file iso che ci serve dal sito ufficiale di xubuntu, scarichiamo una delle ultime versioni “nel nostro caso la versione x86 quindi a 32bit” e attendiamo il completamento del download.

Adesso cerchiamo il software YUMI e scarichiamo anche quello, una volta scaricato basterà aprirlo, inserire la pendrive in una delle porte USB del pc e farla riconoscere al software, dopo di che identificare che tipo di distro vogliamo installare, quindi nel menu a tendina cerchiamo Xubuntu e poi nell’ultimo riquadro andiamo a cercare il file ISO che abbiamo scaricato prima e clicchiamo su “create” e partirà la creazione del boot.

una volta finito tutto il procedimento basterà inserire la USB nel pc datato, cliccare il tasto per accedete all’interno del BIOS e far partire come unità principale proprio la pennina che abbiamo creato. Scoprite i nostri precedenti articoli