Da oggi il Ministero dello Sviluppo Economico ha ufficialmente fatto partire il progetto Piazza WiFi Italia, il quale è integrato in un progetto molto più ampio volto a integrare la rete Wi-Fi pubblica e gratuita in tutti i comuni italiani.

Per dar vita a questo progetto sono stati stanziati ben 45 milioni di euro i quali permetteranno di installare le reti WiFi nelle aree pubbliche dei comuni italiani. Sarà data priorità soprattutto ai comuni con meno di 2.000 abitanti. I comuni interessati possono già fare richiesta registrandosi qui, un sito dedicato proprio a questo tipo di richiesta. I lavori di sviluppo della rete sono stati affidati ad Infratel, mentre Anci promuoverà diverse iniziative collegate al progetto.

Il progetto ha già dato alcuni frutti. Uno dei primi comuni colpiti dal sisma del 2016, Torricella Sicura in provincia di Teramo, è il primo ad aver ricevuto un punto Wi-Fi attivo nell’ambito di questo progetto. Inoltre i lavori di implementazione della rete sono già iniziati in 138 comuni laziali, marchigiani, umbri e abruzzesi, che sono stati vittime dal sisma di 3 anni fa.