Secondo le ultime indiscrezioni del New York Times, Mark Zuckerberg ha intenzione di integrare all’interno di Facebook le altre applicazioni appartenenti proprio a Facebook. Stiamo parlando di Whatsapp, Instagram e Messenger. Questa fusione dovrebbe riguardare nello specifico Instagram che potrebbe cambiare in maniera radicale le sue modalità di uso da parte delle persone. 

Ovviamente non si tratterà di una fusione di applicazioni con lo scopo di creare una sola applicazione. Anzi le tre applicazioni continueranno ad coesistere in maniera indipendente. Zuckerberg sembra aver dato direttive in merito alla creazione di un’unica infrastruttura tecnica, la quale dovrebbe essere in grado di consentire agli utenti di inviare messaggi a destinatari di tutte e tre le piattaforme. 

Naturalmente però ci sono dei problemi di antitrust, privacy e sicurezza che devono essere risolti prima di avviare un progetto del genere. Una delle misure adottate, in merito a queste problematiche, sembra essere la crittografia end-to-end tra le tre app per garantire una maggiore privacy agli utenti. Ricordiamo inoltre che la crittografia end-to-end al momento è presente solamente su Whatsapp.

Come si può intuire, tutto questo lavoro verrà fatto per semplificare e velocizzare lo scambio di messaggi tra le varie app. Infatti proprio un portavoce di Facebook ha spiegato: “Vogliamo costruire le migliori esperienze di messaggistica possibili; la gente vuole scambiarsi messaggi in modo veloce, semplice, affidabile e privato”. 

Questa notizia purtroppo non ha fatto scontenti solo gli utenti, ma ha portato anche a dissidi interni in quanto l’amministratore delegato tradirebbe la precedente parola data di lasciare indipendenti le società acquisite da Facebook.