Tutti i vari smartphone che Google ha lanciato sul mercato in questi anni, non sono piaciuti alla maggior parte degli acquirenti. Google Pixel 3 e 3 XL ha fatto innervosire svariate persone, che si erano lamentate per il design un po’ scadente, per i pochi 4 GB di RAM, che con il passare del tempo andavano a rallentare lo smartphone e  per la singola fotocamera inserita sul retro.

Anche secondo i vari appassionati, il colosso situato a Mountain View, Google, per il suo nuovo gigante Pixel 4 XL aveva capito la lezione. Vi dobbiamo però subito fermare, dato che forse questo nuovo smartphone si potrebbe fermare nuovamente a 4 GB di RAM; anche se dotato dello Snapdragon 855, 128 GB di memoria interna e del sistema operativo Android Q. Informazione, che va contro le varie indiscrezioni che ci parlavano di 6 GB di RAM, è stata fornita da Geekbench, e potrebbe deludere svariate persone.

google pixel 4 xl

Oltre le varie indiscrezioni che parlano della parte tecnica dello smartphone, è sorta una nuova notizia. Novità inerente ai nomi falsi di Google Pixel 4 e 4 XL, pubblicati in un commit su AOSP relativo a SELinux. Oltre ai nomi relativi al Pixel 2, 2 XL (Wahoo), 3 XL (Crosshatch) e al Pixel 3a XL (Bonito) rimangono due incognite, Coral, Needlefish e Flame.

Coral è riferito a Google Pixel 4, scoperto per la congruenza di punteggi elevati per i 6 GB di RAM, Snapdragon 855 e Android Q. Nessun riscontro si è ottenuto però per gli altri due nomi, per cui si pensa siano utilizzati per dispositivi di altro genere.