Oramai è risaputo che attraverso la funzione di ricerca vocale (Ok Google); che si poteva attuare mediante un richiamo vocale o accedendo alla  vecchia app della ricerca vocale, si può effettuare una ricerca su Google; che poi andrà ad offrire vari risultati sotto forma di schede di ricerca. Da ormai molti anni Google sta cercando di cambiare e migliorare questa funzione, incentrando molte sue forze e innovazioni su Assistant

Da ora in poi l’icona della ricerca vocale verrà sostituita da quella di Assistant ( a forma di G) con l’opzione vocale che cambia a “chiedi al tuo assistente“. Opzione e versione di Google (10.24 o 10.28 beta) che non è stata integrata ancora su tutti gli smartphone.assistant

Una funzione molto utile di Google Assistant, è senz’altro l’operazione che permetterà di collabora con l’invio dei messaggi su Telegram, WhatsApp ecc. Aprendo l’app basterà dire il destinatario e il messaggio che si vorrà inviare, funzione molto utile che stranamente non è stata implementata in precedenza.

Questo cambio effettuato da Google, da una ricerca vocale che funzionava in tutte le lingue e forniva vari tipi di servizi; ad un nuovo metodo di ricerca, non del tutto completo, ci fa capire che questa non sia solo un ennesima prova, ma deriva da una forte volontà di Google di rischiare, cercando di portare, attraverso il proprio lavoro, un miglioramento da questo punto di vista.