Il produttore cinese si sta preparando all’eventualità che il ban diventi effettivo alla scadenza dell’attuale tregua. Al momento le informazioni sul nuovo sistema operativo sono ancora limitate, tuttavia l’azienza cinese si sta effettivamente muovendo. L’azienda infatti ha depositato dei nuovi nomi presso gli uffici EUIPO (European Union Intellectual Property Office). Tra questi spiccano dei riferimenti chiari come “HUAWEI ARK OS, HUAWEI ARK, ARK e ARK OS”. È quindi possibile che in Europa il nome ufficiale del nuovo sistema operativo potrebbe essere ARK.

Leggi anche: Huawei bandita dagli USA, perde la lincenza Android e ..

In Cina, il brand ha effettuato una operazione simile con l’ufficio brevetti nazionale. In questo caso però non sembra esserci nessun riferimento al nome ARK. Il brevetto depositato fa riferimento ad un sistema operativo denominato Hongmeng. Huawei quindi potrebbe dare dei nomi diversi alla propria creatura a seconda del mercato di riferimento.

Inoltre, l’OS sembra rivolto a vari dispositivi e non solo gli smartphone, facendo presupporre che i piani di Huawei potrebbero essere ben più grandi. In ogni caso bisognerà attendere i prossimi mesi per capire se Hongmeng/ARK arriverà effettivamente sul mercato.