Il CDPH (Dipartimento della Sanità Pubblica della California) ha pubblicato delle guidelines che mettono in guardia sui rischi che si corrono a causa di un’eccessiva esposizione alle radiazioni da cellulare e alle precauzioni da adottare.

Il direttore del dipartimento CDPH Karen Smith ha dichiarato:

“Anche se la scienza è ancora in evoluzione, ci sono forti preoccupazioni relative ai possibili danni dovuti all’esposizione prolungata all’energia emessa dai cellulari”.

Innanzitutto hanno raccomandando ai cittadini di non tenere i cellulari in tasca,ma metterli nello zaino, in borsa o non portarli affatto con sé; inoltre, se non spegnete i vostri dispositivi durante la notte, il suggerimento è di tenerli ad almeno un braccio di distanza dal proprio corpo, oppure meglio se completamente spenti. Meglio spegnere il cellulare anche quando si è alla guida in quanto gli smartphone viaggiando cambiano più volte celle, e quindi emettono più radiazioni del normale.

Secondo alcuni studi, che ritroviamo tra le fonti utilizzate dal Dipartimento di Sanità Pubblica, ci sarebbero correlazioni tra l’utilizzo prolungato di telefoni cellulari e l’insorgenza di tumori, mal di testa e calo di fertilità, oltre che problemi legati a perdite di memoria, cali di udito e disturbi del sonno.

In generale, il suggerimento è quello di avere un po’ di buon senso: se potete fare a meno di portare i dispositivi nelle tasche dei pantaloni sarà meglio. Ma non fatevi prendere dal panico se state al telefono dieci minuti in più del solito, si tratta solo di consigli per convivere meglio con gli ormai inseparabili smartphone.