Samsung è una delle poche aziende che non si è piegata alla moda del lanciare uno smartphone con il tanto discusso notch. Una filosofia difesa saldamente negli ultimi mesi, che però potrebbe cambiare in un futuro con l’arrivo di un nuovo elemento estetico davvero particolare nella sua conformazione.

Sbirciando un po’ tra le richieste di brevetto della Samsung si sono trovate delle prime tracce di quello che dovrebbe chiamarsi “edge notch”. Si tratta essenzialmente di vero e proprio notch, però non nella sua collocazione abituale.

Infatti la famosissima “tacca” non è posizionata nella parte superiore del display, ma si trova sul bordo laterale ed è riservata esclusivamente ai tasti fisici. Ciò permetterebbe o di ridurre le cornici laterali o addirittura di eliminarle, creando bordi curvi ancora più accentuati rispetto al passato.

In alcune immagini allegate al brevetto si vedono alcuni particolari effetti software che appaiono sulla parte di display intorno all’edge notch, probabilmente utilizzabili quando si preme sui pulsanti fisici in esso integrati. Al momento, comunque, i dettagli a riguardo sono pochissimi in quanto si riguarda solamente di un brevetto.

L’idea dell’azienda coreana è molto allettante se si pensa alla corsa allo smartphone tutto schermo che si è avviata già da qualche anno, che con una soluzione del genere potrebbe subire una improvvisa impennata. Ovviamente restano tutti i dubbi legati alla usabilità di uno smartphone con questa soluzione tecnica e quindi senza bordi. Sicuramente si provvedono delle raffinate soluzioni software in grado di far capire allo smartphone quali sono i tocchi volontari, facendogli così escludere quelli involontari.

In ogni caso non tutti i brevetti registrati dalle società tecnologiche vengono impiegati per la produzione reale, dunque non è detto che vedremo mai un dispositivo dotato di edge notch, o sicuramente non in un prossimo futuro. Fateci sapere se a voi piace questa soluzione o la trovate abbastanza inutile.