Dopo avervi anticipato un po’ l’estetica e le caratteristiche tecniche di Samsung Galaxy S9 e S9+, e dopo molti video teaser rilasciati dalla stessa Samsung, Finalmente questi due smartphone sono stati presentati ufficialmente a tutto il pubblico internazionale all’evento Samsung Galaxy Unpacked 2018, tenutosi ieri, 25 febbraio 2018, alle ore 18.

Ma partiamo subito con le loro caratteristiche tecniche.

Samsung Galaxy S9:

  • Schermo: 5,8 pollici QHD+ Super AMOLED 18,5:9.
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 845 (USA) ed Exynos 9810 (Europa).
  • RAM: 4 GB.
  • Memoria interna: 64 GB espandibile con microSD (fino a 400 GB).
  • Fotocamera posteriore: 12 megapixel, con apertura variabile (f/1.5 o f/2.4) con stabilizzazione ottica dell’immagine.
  • Fotocamera frontale: 8 megapixel f/1.7 con autofocus.
  • Connettività: dual SIM (opzionale), dual VoLTE, Wi-Fi dual-band, Bluetooth 5.0, GPS, NFC, USB Type-C 2.0.
  • Dimensioni: 147,6 x 68,7 x 8,4 mm
  • Batteria: 3.000
  • Certificazione: IP68
  • OS: Android 8.0 Oreo con Samsung Experience 9.0

Samsung Galaxy S9+ presenta poche differenze rispetto al suo fratello minore. La prima differenza visibile è il display che passa da 5,8 pollici a 6,2 pollici mantenendo sempre la stessa risoluzione. Troviamo 2 GB in più di RAM, quindi abbiamo 6 GB di RAM su S9+. Poi al posteriore oltre alla fotocamera presente su S9 ne abbiamo un’altra caratterizzata da una apertura focale fissa (f/2.4) e con zoom ottico 2x. Le dimensioni sono: 158,1 x 73,8 x 8,5 mm. E infine la batteria passa a 3.500 mAh, e abbiamo anche una versione da 256 GB di memoria interna.

Analizziamo ora le differenze con i loro predecessori Galaxy S8 e S8+. Possiamo dire che S9 e S9+ sono semplicemente una evoluzione dei loro predecessori. S9 e S9+ prendono tutto quello che c’era di buono in S8 e S8+ portandolo ad un gradino leggermente superiore. Un po’ come la stessa Samsung ha fatto con S6 e S7. Abbiamo lo stesso Infinity Display, e gli stessi bordi curvi, però il lettore di impronte è stato spostato nella parte inferiore della fotocamera, così da rendere migliore la maneggevolezza e l’uso quotidiano. Anche sulla serie S9 resta il jack per le cuffie (scelta molto giusta secondo noi). Inoltre viene migliorato lo sblocco frontale, con scanner dell’iride e riconoscimento del volto che lavorano all’unisono per riconoscere con maggiore efficacia il volto degli utenti. Gli speaker sono stereo, risultato che viene dalla collaborazione di Samsung con l’azienda AKG. In ambito fotografico spicca un super slow motion, che riesce a registrare a 960 fps a 720p. Un’altra novità che interessa il reparto fotografico è l’introduzione delle animoji in stile Apple che la Samsung ha ribattezzato AR Emoji.

Ma arriviamo ora alla nota più dolente di questi due smartphone, il prezzo. S9 e S9+ saranno disponibili a partire dal 16 marzo 2018 nelle colorazioni Midnight Black, Coral Blue e nella nuova tonalità Lilac Purple al prezzo di €899 e €999 rispettivamente.  E a partire del 23 marzo Galaxy S9+ sarà disponibile anche in versione da 256 GB al prezzo di €1099. Se siete impazienti di averlo tra le vostre mani potete preordinarlo direttamente dallo store ufficiale Samsung oppure da venditori di terze parti come Amazon, ePrice, Euronics, MediaWord, Unieuro e Trony.