Ieri grazie al down di Facebook e di tutti i servizi collegati ad esso (Whatsapp, Instagram e Messenger), Telegram ha avuto un picco di iscrizioni. Purtroppo non sappiamo molto circa i problemi che hanno causato il down. Ieri sera Facebook ha confermato che non si è trattato di un attacco DDoS. Si ipotizza però che i problemi siano dovuti ai tentativi di unificazione dei 3 servizi

Ritornando a parlare di Telegram, durante il downtime (anche se del tutto down non è andato) dei vari servizi Facebook, compresi quelli di messaggistica, 3 milioni di nuovi utenti si sono registrati a Telegram. A riportarlo è lo stesso Pavel Durov, il fondatore del servizio di messaggistica.

Lo stesso Pavel Durov ha promessi per i suoi utenti privacy e spazio illimitato per tutti, una frecciatina ai problemi avuti dalle app di Zuckerberg, sul quale lo stesso fondatore di Facebook si è espresso un po’ di tempo fa. Nonostante Durov non faccia riferimenti chiari e mirati, è lecito pensare che il picco di iscrizioni sia dovuto proprio ai disservizi delle app di Zuckerberg. Lo stesso staff di Telegram ha confessato che proprio in generale, ogni volta che WhatsApp o Messenger hanno problemi, si registrano dei picchi di nuove iscrizioni.

E voi, continuate ad usare Whatsapp e Messenger, oppure vi siete convertiti a Telegram? Fatecelo sapere nei commenti