Per sfruttare al 100% la nuova rete 5G è necessario l’utilizzo del nuovo servizio Tethering Wi-Fi a 6 GHz. Per questo molte delle più grandi aziende al momento nel mercato, si interessano alla questione attraverso una lettera inviata alla FCC; l’organo dedicato alle telecomunicazioni.

Fra le varie aziende interessate , troviamo: Apple, Facebook, Google, Intel, HP, Broadcomm, Marvell Semiconductor, Qualcomm e Microsoft. Aziende che esprimono il proprio interesse, verso la commissione, per l’approvazione di una nuova categoria Wi-Fi, caratterizzata da un corto raggio di emissione e una potenza pari a 14 dBm EIRP. tethering wi-fi a 6 ghz

Attraverso questa nuova categoria si creerebbero vari collegamenti peer-to-peer, che potrebbero sfruttare, un’alta velocità e una bassa latenza. Oltre a questo nella lettera, viene parlato di 2 Gbps entro un raggio di tre metri. La richiesta delle grandi aziende è di rendere esclusiva una parte di spettro solo per il Tethering Wi-fi; dato che la FCC aveva già aggiornato tutti sulla banda 6 Ghz, fornendo l’uso dei servizi operanti senza licenza. 

Tra i vari apparecchi saranno sicuramente influenzati da questo i visori con realtà virtuale e gli occhiali a realtà aumentata; con la possibilità di connettersi, attraverso il Wi-Fi, ai dispositivi 5G per sfruttare le sue funzionalità e servizi.